Per Lisa Ardita

Animali fantastici dove trovarli, versione scuba diving

Animali fantastici

Insospettabili predatori: le stelle marine

Approfitto di questo periodo di reclusione forzata per riprendere la rubrica “Animali fantastici dove trovarli, versione scuba diving” che per varie vicissitudini avevo abbandonato diverso tempo fa. Spero che vi faccia piacere visto che, quest’anno, dovremo tutti aspettare un po più del normale per tornare in quel fantastico mondo che si trova sotto la superficie del mare.

Leggi tutto

Per Lisa Ardita

Perché partecipare alle pulizie delle spiagge

Il mare e le spiagge hanno la capacità di inebriare tutti i nostri sensi: il rumore delle onde  che si infrangono sulla riva, la sensazione di sabbia bagnata tra le dita dei piedi, il sapore di sale che insaporisce le brezze marine, lo sconfinato blu che si stende davanti ai nostri occhi.

Perché è così? È perché essere vicino al mare, al lago o ai fiumi ci rende non solo più felici e tranquilli, ma anche più emotivamente sani? Secondo biologo marino Wallace J. Nichols, che si riferisce a questo fenomeno come la mente blu, fondamentalmente, è come se le nostre menti diventino più  meditative quando siamo vicini, dentro o sotto l'acqua. Motivo per cui molti terapeuti guardano gli sport acquatici come una terapia efficace per il trattamento di stress, dipendenze e altro ancora.

Essere vicino all'acqua stimola la creatività e riduce lo stress e l'ansia, essere in sintonia con il mare e con i suoi ritmi aumenta il senso generale di benessere e felicità.

Spesso tendiamo a dare per scontato quello che di bello ci circonda ma purtroppo non è così le nostre coste sono minacciate dall'inquinamento anche se ancora si mantengono bene. Proprio per questo è importante agire subito per tutelare quello che per noi è un tesoro sia per la salute che per la possibilità di guadagni.

Il ruolo delle spiagge nell'ecosistema

E non siamo solo noi a trarre beneficio dall'andare in giro per le spiagge. Molti animali marini dipendono dall'ecosistema della spiaggia. La maggior parte non può essere vista ad occhio nudo, perché grande solo pochi millimetri oppure perché vivono sono sepolti nella sabbia, ma hanno un ruolo importante nella filtrazione dell'acqua marina e nel riciclo dei nutrienti dell’ecosistema spiaggia. Alcuni organismi dipendono dall'ambiente spiaggia come area di nursery (per esempio gli avannotti di pesce) o come siti di nidificazione e colonie (come le tartarughe e uccelli).

Per esempio, sulle spiagge dell'isola d'Elba, negli ultimi due anni abbiamo avuto la fortuna di assistere alla deposizione e schiusa di due nidi di tartaruga della specie Caretta caretta, per questo dei volontari di Legambiente Arcipelago Toscano pattugliano le spiagge per evitare che l'attività umana interferisca con l'ovoposizione di queste meravigliose creature.

Le spiagge possono anche svolgere un ruolo nel mitigare gli effetti del cambiamento climatico. Agendo da cuscinetto, può proteggere la costa dagli effetti dannosi di forti venti e ondate di forti tempeste, in particolare gli accumuli di foglie di Posidonia oceanica (una pianta che vive sul fondo marino nei pressi delle coste, molto sensibile all'inquinamento) proteggono le spiagge dalle forti mareggiate.

Tutti questi vantaggi, ovviamente, dipendono dal fatto che le nostre spiagge siano sicure, pulite e in salute.

Per Lisa Ardita

SEI QUELLO CHE MANGI

Come trovare sott'acqua quello che cerchi sapendo cosa mangia!

Molti si stupiscono della bravura di alcune guide nel trovare ad ogni immersione nudibranchi e altre creature marine molto apprezzate dai fotografi. Beh sappiate che non si tratta di magia, sesto senso o altre diavolerie ma di conoscenza approfondita del punto di immersione e delle abitudini di vita degli organismi di cui si va in cerca.

Leggi tutto

Per Lisa Ardita

La posidonia non è un alga!!!

LA POSIDONIA OCEANICA NON è UN ALGA!

Avete presente in Peter Pan quando dice “Ogni volta che un bimbo dice: ‘Io non credo alle fate’, c’è una fatina che da qualche parte cade a terra morta.” Ecco quando qualcuno chiama la Posidonia oceanica alga, in qualche parte del mondo, a un biologo marino viene il mal di pancia…probabilmente a quello che si trova più vicino a voi mentre dite la suddetta cosa. Per favore perdonatelo se a quel punto si avvicinerà e proverà a spiegarvi perché tale affermazione è tanto sbagliata (lo stesso vale anche quando ordinate polipi al ristorante!). Lo so che tutti pensate che in mare ci siano solo le alghe a fare la fotosintesi ma invece no!

La Posidonia oceanica NON è un alga ma una pianta.

Leggi tutto

Per Riccardo Buralli

In 2 ci si diverte di più… e si spende meno!

Immergersi in coppia è fondamentale e non solo per la sicurezza!

Perchè il sistema di coppia è importante nella subacquea?

Beh vi avranno insegnato che è una delle 3 regole d'oro della subacquea: "Non trattenere mai il respiro, risalire lentamente e non immergersi mai da soli"! In effetti seguendo queste regole la sicurezza aumenta a livelli incredibili, ma è anche una questione di divertimento... sì perchè poter condividere esperienze, emozioni, sensazioni con un compagno è una delle cose più affascinanti della subacquea... beh noi aggiungiamo anche un ulteriore stimolo offrendo la possibilità alle coppie di spendere meno per far conoscere l'emozione delle immersioni al proprio partner!

Ecco ad esempio come approfittare della prossima primavera per immergersi in coppia.

Leggi tutto